Termina con la 28esima sconfitta su 30 incontri il campionato della Bpc Virtus Cassino. Un cammino tortuoso, difficilissimo, in cui ci sono state solamente due vittorie.

L’ultima sconfitta è arrivata in trasferta con Scafati per 93-83.

Ora la testa va i play out. Nel primo turno Cassino affronterà Piacenza: serie al meglio delle cinque gare e fattore campo a favore degli emiliani.

Servirà un’impresa; ben sapendo che sarebbe la prima perché per salvarsi pii bisognerebbe vincere anche l’altra serie contro la vincente di Legnano – Cento.

Tornado all’ultimo match di regular season la gara con i campani vede subito i padroni di casa allungare sul +10. Cassino tenta la rimonta ed arriva anche sul – 1. Ma il primo quarto è  di Scafati con il punteggio di 23-18.

Ad inizio secondo periodo Scafati allunga di nuovo: ben presto raggiunge anche le tredici lunghezze di vantaggio.

Nella parte finale di frazione la Virtus produce il massimo sforzo e per  poco non trova la parità: Cassino tocca  il – 1 sul 44-43, ma è solo un’illusione. Da li in poi i padroni di casa riallungano e vanno al riposo avanti di cinque punti.

Scafati rimane in vantaggio anche nel terzo periodo: Cassino resta in gara ma non ha la forza di rientrare. Al 30esimo il punteggio è di 67-62 per Scafati.

I padroni di casa allungano ancora negli ultimi dieci minuti e toccano anche il +14 sul 91-77. Le lunghezze di vantaggio al fischio finale sono dieci. Ora per Cassino inizia, si spera un altro campionato.