FROSINONE – 25 MAR – Non bastano due gol di vantaggio all’Italia Under 21 per avere ragione dei pari età della Croazia. Allo stadio Stirpe termina 2-2 il test amichevole effettuato della formazione di Luigi Di Biagio.

La cronaca del match:

Croati pericolosi all’ottavo minuto ma Meret c’è. Al 14esimo punizione di Dimarco per gli azzurrini, illusione ottica del gol. Poi ancora Mandragora dalla distanza al 18esimo ed ancora una volta la sfera termina sull’esterno della rete.
L’Italia passa in vantaggio al 21esimo. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Dimarco l’inzuccata di Bastoni e’vincente. Bello e imponente lo stacco del giocatore del Parma: e’luno a zero.
Il raddoppio quattro minuti più tardi lo firma Locatelli con un destro da posizione ravvicinata che non lascia scampo a Posavec. Al 25esimo e’ già 2-0. Sul finire del primo tempo gli azzurri hanno l’occasione per il 3-0 ma Cutrone non approfitta.
Nella ripresa da segnalare un grande intervento di Meret su Uremovic: e’il nono minuto.
Poco dopo entra il giallazzurro Valzania al posto di Mandragora tra gli applausi del pubblico dello Stirpe.
I ragazzi di Di Biagio vanno vicini a tris con Orsolini ma l’estremo difensore croato gli dice di no.
La Croazia accorcia al 13esimo con un destro di precisione di Halilovic che tocca il palo ed entra.E’il 2-1 ed il match si riapre. Il pari arriva al 32esimo con Kalaica tra le proteste degli azzurrini per un presunto tocco di mano in area: e’ 2-2.
E’ Cutrone ad avere la palla del nuovo vantaggio ma di testa spreca tutto.  Nel finale l’Italia ci prova ancora ma il risultato con cambia più. Finisce 2-2.