AMATRICE – 24 AGO – Un anno fa la tragedia del terremoto. Pochi giorni dopo entrai nella zona rossa di Amatrice per il primo di tanti sopralluoghi. Una frase scevra di polemiche, dai toni pacati, che racconta quanto fatto dall’assessore regionale a pochi giorni dal sisma del 24 agosto scorso e pubblicata sulla propria bacheca face book a corredo di una foto. Questa la replica dell’assessore regionale Mauro Buschini chiamato in causa in mattinata dal sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi che , parlando di ritardi, puntava il dito contro chi è da considerarsi l’unico responsabile : proprio l’assessore regionale all’ambiente.

Non un comunicato stampa, non un tweet al vetriolo, non una risposta usando i canali istituzionali classici ma una foto postata sul noto  social: questo il mezzo scelto da Buschini per dire che lui c’era e c’è stato, anche in quella zona rossa dove, secondo Pirozzi, lui non è mai entrato.

Uno scatto dunque che secondo l’assessore originario di Alatri è sufficiente per smorzare le polemiche nel giorno   dedicare alla memoria e al ricordo.