ANAGNI – 15 GIU – Minacce, maltrattamenti e percosse erano continui. Uno stato di cose che avevano spinto un donna di Anagni a separarsi dal fidanzato, un 48enne del posto.

Quest’ultimo, però, venerdì pomeriggio l’ha incontrata di nuovo: ne è nato – stando alla ricostruzione dei carabinieri – un litigio. L’uomo ha chiesto soldi, una somma ingente, alla ex e – ipotizzano ancora gli inquirenti –  l’ha anche minacciata di morte.

Dopo la lite il 48enne si è recato proprio presso l’abitazione della ex tentando di forzare la porta d’ingresso e di entrare nonostante il diniego della donna, che prontamente ha chiamato i carabinieri.

Giunti sul posto i militari hanno fermato il 48enne: l’uomo – secondo i carabinieri in evidente stato di alterazione –  ha opposto resistenza agli stessi militari tentando di colpirli con calci e pugni finché è stato bloccato ed arrestato.

Ai carabinieri la vittima  ha raccontato i contorni di quella  tormentata relazione sentimentale, relazione interrotta proprio per quanto era stata costretta a subire nel tempo.

Le accuse ipotizzate a carico del 48enne sono diverse: violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, tentata estorsione, lesioni personali, maltrattamenti in famiglia continuati e atti persecutori