ANAGNI, 5 LUG – Il progetto prosegue, i traguardi economici previsti sono stati raggiunti, c’è la possibilità di ulteriori investimenti a breve per potenziare quanto già fatto. Ma a raffreddare l’entusiasmo è la burocrazia italiana, incredibilmente lenta e dai riti poco comprensibili agli stranieri. I rappresentanti dei fondi internazionali, partner finanziari dell’imprenditore Francesco Borgomeo, sono stati a Roccasecca ed Anagni per visitare gli stabilimenti Grestone e Saxa Gres e per fare il punto sull’andamento dell’investimento.

I rappresentanti dei fondi Blue Bay Investment e Bardin Hill, membri del club di investitori italiani ed internazionali catalizzati da Flexagon Capital di Londra, hanno esaminato il quadro industriale e quello economico e finanziario. Hanno condiviso a pieno le strategie individuate dal presidente Francesco Borgomeo e garantito il loro appoggio anche per le ulteriori fasi già messe a punto. E che prevedono una ulteriore integrazione tra Saxa Gres, Grestone, Ceramiche Tagina (Gualdo Tadino), Centro Impasti Ceramici (Spilamberto, Modena).

I dettagli e l’entità degli investimenti potrebbero essere annunciati già il 17 luglio nel corso di un incontro con i sindaci della provincia di Frosinone.

Ad Anagni gli investitori sono stati ricevuti in municipio dal sindaco Daniele Natalia, insieme al vice sindaco Vittorio D’Ercole, all’assessore Jessica Chiarelli, al consigliere Danilo Tuffi.

Il sindaco Daniele Natalia ha dichiarato la più totale disponibilità dell’amministrazione ad agevolare eventuali nuove iniziative simili sul territorio di Anagni.