Anagni – Sfiduciato da undici consiglieri. Finisce l’era Bassetta.

ANAGNI – 13 FEB – Dimissioni in massa al Comune di Anagni. Cade l’amministrazione del sindaco Fausto Bassetta. Corsa contro il tempo per ottenere lo scioglimento entro il 24 febbraio.

Undici consiglieri comunali sono andati stamattina nello studio del notaio Luigi Lotito in piazza Fellini a Frosinone. Hanno firmato le dimissioni contestuali e in massa, come prescrive la legge.

A firmare sono stati Maurizio Bondatti, Sandra Tagliaboschi, Egidio Proietti, Fabio Roiati, Daniele Natalia, Roberto Versi, Alessio Fenicchia, Cesare Giacomi, Antonio Necci e Giuseppe De Luca.

Ora inizia la corsa per ottenere il decreto di scioglimento firmato dal presidente della Repubblica entro il 24 febbraio.

Se verrà superata quella data, Anagni non riuscirà ad agganciare la finestra delle elezioni comunali della prossima primavera – estate: quelle in cui voteranno anche Ferentino e Fiuggi.

In tarda mattinata è arrivato anche il commento dell’ormai ex sidnaco: “Apprendo con stupore l’iniziativa di alcuni consiglieri comunali che si sono voluti sottrarre al confronto in consiglio comunale, come da loro stessi richiesto. Un atto che colpisce al cuore la democrazia e la correttezza amministrativa, richieste a gran voce da molti, ma trascurate e poco praticate”.