Anagni – Simula una rapina per giustificare un ammanco di denaro, denunciata

ANAGNI – 15 MAG  – Ai carabinieri  lo scorso 23 aprile aveva raccontato di essere stata rapinata dentro caso da due balordi. Ad agire – aveva raccontato la presunta vittima, una 51enne di Anagni –  mentre era sola in casa, erano state due persone di colore che l’avevano prima immobilizzata, legata ed imbavagliata e poi avevano messo a soqquadro la sua abitazione in località Collacciano. I malviventi dopo aver preso 700 euro erano fuggiti.

Qualcosa, però, in quel racconto non quadrava ai carabinieri che hanno voluto approfondire la vicenda.

Hanno vagliato ogni parola della 51enne, ogni dettaglio: in mattinata l’epilogo. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile l’hanno denunciata per simulazione di reato. Quel pomeriggio del 23 aprile scorso in quell’abitazione alla periferia di Anagni non vi fu alcuna rapina.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri era stata tutta una messa in scena della donna che in quel modo voleva giustificare un ammanco di denaro.

Secondo i militari è stata  la stessa 51enne, posta di fronte alle incongruenze evidenziate nel corso delle indagini, ad ammettere la propria responsabilità.