Aprilia – Sparano col fucile ad aria compressa e colpiscono un immigrato. Tre denunciati

APRILIA – 16 AGO – E’ entrato in un negozio nel centro di Aprilia chiedendo aiuto, sanguinava da un piede. L’uomo, un cittadino di nazionalità camerunense ha atteso lì l’arrivo dei carabinieri, chiamati dal titolare dell’attività commerciale. All’arrivo dei militari del reparto territoriale si è subito scoperto cosa fosse accaduto: nel piede dell’immigrato si era conficcato un piccolo proiettile di piombo, sparato verosimilmente dall’alto con un’arma ad aria compressa.

            Subito i carabinieri hanno avviato gli accertamenti facendosi spiegare dalla vittima dove fosse accaduto il fatto e da dove, in maniera indicativa, quel proiettile fosse arrivato. Sono scattate nell’immediato una serie di perquisizioni all’interno di diversi appartamenti, fino ad arrivare in quello giusto. All’interno infatti i carabinieri hanno trovato tre giovanissimi, un ventenne e due minorenni. I ragazzi hanno ammesso le loro responsabilità.

            Ai militari intervenuti hanno raccontato di aver acquistato il fucile ad aria compressa e che mentre lo provavano dalla finestra della loro abitazione è partito il colpo. Un colpo unico che ha raggiunto il camerunense che proprio in quei frangenti stava passando sotto la loro casa. I carabinieri stanno vagliando il racconto e per ora hanno denunciato i tre giovani con l’accusa di lesioni personali aggravate. L’africano, medicato presso la clinica città di Aprilia, ne avrà per cinque giorni.