AQUINO – 13 OTT – È una scrittrice amatissima, che ha saputo raccontare nei suoi libri tanti aspetti diversi dell’essere donna. E la difesa dell’universo femminile, dei diritti ad esso collegati, è una delle caratteristiche che più la contraddistingue. E che apparentemente potrebbe metterla in antitesi con Giovenale, noto anche per la sua misoginia. Ma ci sono invece tanti punti di contatto, per questo è stata lei, Dacia Maraini, a ricevere il XIV premio Giovenale ad Aquino.

La pro loco, il Comune, il patrocinio della Regione Lazio, il contributo della camera di commercio di Frosinone e della Bpc: il premio Giovenale negli anni ha saputo  ritagliarsi uno spazio di rilievo nel panorama culturale.

Il famoso contorno blu dei suoi occhi è nascosto dagli occhiali: la sua forza e la passione che da anni traspare nei suoi scritti invece emergono con forza. “Cosa la accomuna a Giovenale?” le abbiamo chiesto. Lei: “Lo spirito critico”