FROSINONE – 04 MAG – L’avventura in serie A2 di Cassino è finita. I virtussini perdono anche gara 3 della serie contro Piacenza e dopo una sola stagione tornano in serie B.

Al palazzetto dello Sport di Frosinone finisce 66-88. I ragazzi di Vettese hanno pagato anche un pessimo secondo quarto che ha segnato, di fatto, tutta la sfida.

L’avvio di match è all’insegna dell’equilibrio: le due formazioni rimangono abbastanza vicine ma nella parte finale del periodo Piacenza allunga e chiude 16-21.

Nel secondo quarto l’allungo degli emiliani è mostruoso: Cassino nel parziale riesce a segnare solo 8 punti contro i 25 degli avversari. Piacenza tocca anche le 24 lunghezze di vantaggio mentre Cassino è nel baratro. Si va poi al riposo lungo sul 24-46.

Al rientro sul parquet gli emiliani allungano ancora e sfondano le trenta lunghezze di vantaggio.

Il terzo quarto si chiude con Piacenza sul +33, 34-67. L’ultimo periodo serve solo per le statistiche. Cassino con l’orgoglio cerca di ridurre in qualche modo il gap. Alla fine chiude sotto di 20 punti.

Termina cosi, con l’ennesima sconfitta, una stagione sportiva negativa che ha visto Cassino vincere solamente due gare durante la regular season.

La Virtus retrocede in serie B mentre Piacenza può giocarsi ancora le possibilità di salvezza.

Per La Bpc, che in pochi anni è stata protagonista comunue di una scalata incredibile, ora testa al prossimo campionato per provare a risalire subito.