Esercizi commerciali chiusi, attività lavorative sospese,  1170  chili di prodotti alimentari o additivi sequestrati, multe comminate per 22 mila euro.

E’ il bilancio delle attività dei carabinieri  del NAS di Latina subito dopo il periodo natalizio:

In particolare ad Aprilia è stato chiuso un piccolo ristorante per carenze igienico-sanitarie dei locali cucina e deposito alimenti. A Fondi, presso un Bar Pasticceria, sono stati sequestrati oltre 100 Kg di materie prime ed additivi alimentari per pasticceria (coloranti, aromi, cereali, cioccolato) poiché rinvenuti con la data di scadenza superata

A Veroli presso un Laboratorio di lavorazione carni  i militari del N.A.S.  hanno sottoposto a sequestro oltre 1.000 kg. di carni suine fresche e lavorate per le quali, il titolare dell’attività aveva omesso di apporre indicazioni utili ai fini della rintracciabilità. Sono state rilevate anche  carenti condizioni di manutenzione e pulizia del laboratorio di lavorazione.

A Pontinia, il controllo presso un Panificio si è concluso con la cessazione dell’attività di panificazione e la chiusura del laboratorio per gravi non conformità igieniche e strutturali.

I titolari di un bar Tavola Calda di Pontinia sono stati multati per per aver impiegato personale privo della formazione in materia igienico-sanitaria e per aver modificato strutturalmente la propria attività produttiva senza informare di ciò la competente ASL.

A Cisterna di Latina è stato chiuso un laboratorio annesso alla preparazione e cottura di prodotti gastronomici, a Terracina un deposito per la vendita all’ingrosso di alimenti.

A Latina un controllo  effettuato presso una rivendita e somministrazione di alimenti ha comportato al sequestro di 60 chili di alimenti che il gestire aveva senza i requisiti igienici sanitari  previsti.

Per l’esercizio è scattato il provvedimento di sospensione dell’attività con la revoca dei titoli autorizzativi.