Calcio – Frosinone, girone finito si riparte il 7. Adesso testa al mercato

FROSINONE – 30 DIC – Otto giorni per cercare di capire il da farsi. Otto giorni per resettare, guardarsi negli occhi e scegliere di lottare fino alla fine. O la va o la spacca. Il Frosinone si ritroverà in campo a Ferentino il prossimo sette di gennaio per ricominciare a lavorare in vista della gara del 20 contro l’Atalanta. Una partita nella quale non ci sarà Camillo Ciano, ma potrebbero esserci i rinforzi annunciati dal presidente Stirpe.

            Chi prenderà e chi lascerà andar via il Frosinone resta tuttora un mistero, ma che ci sia un’aria di completamento della rivoluzione avviata ad agosto, c’è più di qualche segnale a confermarlo. Quella rivoluzione era partita con l’estromissione di Russo, Matteo Ciofani, Terranova, Crivello. E poi Sammarco fuori rosa e Soddimo rientrato per il rotto della cuffia. Al loro posto i protagonisti di questa prima parte di campionato, più un pezzo di vecchia guardia. Il timore, ravvivato dalle ultime tre gare, è che i senatori debbano cominciare a guardarsi intorno.

            Daniel Ciofani in forma, ma in panchina per due turni consecutivi non è cosa consueta; Mirko Gori neanche preso in considerazione ed idem come sopra Nicolò Brighenti. Da questa nuova aria paiono salvarsi solo Maiello ed Ariaudo. Cosa succederà, chi condurrà il mercato, cosa ha chiesto Baroni e cosa gli offre la società. Tutte risposte che arriveranno nei prossimi giorni, tutte caselle che si scopriranno alla riapertura dei giochi.