ROMA – 14 MAG – Niente playout per la serie B: così ha deciso il Consiglio direttivo della Lega dopo  la sentenza del Tribunale federale  nazionale della Figc che ha disposto la retrocessione del Palermo in Serie C per falso in bilancio.

Non solo. Il tribunale federale ha anche deciso di rendere immediatamente esecutiva la sentenza  e di procedere così con le partite dei playoff con le date programmate lo scorso 29 aprile ma di revocare invece i playout.    Foggia, Padova, Carpi (come determinato dal campo), e Palermo (come deciso dalla giustizia sportiva) retrocedono a questo punto  direttamente in serie C .

Sarà invece il Perugia a sostituire il Palermo negli spareggi per la massima serie,    mentre Venezia e Salernitana possono tirare un sospiro di sollievo e chiudere la stagione in B.

   Palermo e Foggia   però  hanno già annunciato ricorso.

Il Foggia inoltre batte su due fronti visto che i pugliesi attendono per venerdì anche un altro verdetto da parte del collegio di garanzia chiamato a decidere se accettare o meno il ricorso dei rossonero contro la penalizzazione di 6 punti inflitta per aver utilizzato nella gestione societaria, soldi provento di attività illecita, come accertato dalla giustizia ordinaria. Al Foggia basterebbe anche solo la riduzione di un punto della sanzione (da 6 a 5) per restare aggrappato alla serie B e condannare alla retrocessione   la Salernitana.