MILANO  – 25 GIU – Non è serie B se non vi è un giallo. Quello di quest’anno, di queste ore, riguarda l’iscrizione del Palermo. La fideiussione non è stata presentata alla scadenza dei termini, lunedì alle 24.

La società sostiene, invece, di aver sistemato tutto, di aver avuto un problema tecnico e di aver inviato alle 23.59 una PEC: per la Lega la fideiussione non è stata, però, ricevuta in tempo, è priva di requisiti, e non è stata consegnata secondo le modalità previste. La documentazione si doveva consegnare anche a mano

Nella notte si sono vissute ore frenetiche nei pressi dello stadio Barbera: con la dirigenza riunita dalle prime ore di lunedì.

Quella fideiuissione non è arrivata mentre il Venezia già scalpita per l’eventuale ripescaggio ed ha attivato i propri legali. La serie B per il Palermo è davvero a rischio.

Quali saranno i prossimi passaggi? Tra il 3 ed il 4 luglio la Covisoc esaminerà la situazione e le domande presentate da tutte le altre squadre. Il 12 luglio ci sarà la parola ultima, si spera, da parte del Consiglio Federale con l’elenco delle squadra ammesse al prossimo campionato cadetto.

Intanto la società rosanero ha annunciato una conferenza stampa per martedì alle 10:30.