CASSINO – 07 GEN – Era una partita da vincere per entrambe le formazioni. Per consolidare la corsa in chiave playoff e per iniziare il 2018 con il piede giusto. Alla fine la 18esima giornata di Serie D sorride al  Cassino di mister Urbano che supera  l’Ostiamare  per 3-2.

E’ il Cassino a farsi subito cattivo e dopo 5 minuti arriva già il primo gol:  Ricamato con una acrobazia trafigge l’estremo difensore capitolino e porta i suoi in vantaggio.

 Arriva la reazione dell’ostiamare ma le due formazioni si fronteggiano ad armi pari. Occasioni da entrambe le parti fino al raddoppio dei padroni di casa che capita di nuovo sui piedi di Ricamato: al 40esimo un missile dai 25 metri trafigge la porta dell’ostiamare. I romani diventano cattivi fino al termine del primo tempo ed il registro non cambia all’avvio della ripresa quando gli ospiti diventano pericolosi in almeno due occasioni sfiorando la rete. Ma al 74esimo arriva il gol che chiude i giochi: Celiento  servito da Darboe  dal limite dell’area fulmina Giannini.  La partita sembra ormai chiusa ma a Cassino  i sonni non sono quasi mai tranquilli. Nove minuti dopo Roberti riapre i giochi mettendo a segno il rigore concesso dal signor Nicola Di Giovanni di Caserta per un fallo in area su angolo.   Cinque minuti dopo i bianco viola gelano il Salveti:  cross dalla destra e Attili da 1 metro  usa la testa per metterla dentro. E’ 3-2.  Fiato sospeso fino al 96esimo quando il direttore di gara dice che può bastare.

 

CONTINUA NEL TG UNIVERSO….