CASSINO – 15 SET – Sono dovuti intervenire carabinieri e poliziotti questa mattina all’ospedale di Cassino dove era in corso una protesta da parte dei dipendenti della vecchia società che gestisce il servizio delle ambulanze, oggi assorbiti dalla nuova ditta. I lavoratori lamentavano una serie di mancanze su i mezzi di soccorso, tra cui l’assenza di un defibrillatore e altre misure utili ad intervenire nell’immediato. Carenze queste riscontrate anche dagli agenti del commissariato cittadino. Per questo gli addetti hanno riferito che la notte scorsa hanno deciso di non uscire con quei  mezzi di primo intervento. La nuova ditta ha rassicurato le forze dell’ordine e i lavoratori che entro la giornata avrebbe provveduto a munire le ambulanze di tutto il necessario per   il pronto intervento.