Cassino – Ampliamento cimitero, l’opposizione: “Ecco tutte le irregolarità”

CASSINO – 29 AGO – «I lavori di realizzazione di 700 nuovi loculi presso il cimitero in località San Bartolomeo a Cassino, oltre che tardivi, sono difformi rispetto al progetto originario».

E’questa la diffida inviata dai consiglieri di opposizione Giuseppe Golini Petrarcone, Enzo Salera ed Edilio Terranova al sindaco di Cassino ma anche alla Regione Lazio e alla Procura della Repubblica.

Dopo aver promosso un accesso agli atti i tre rappresentanti della minoranza avrebbero appurato quella che definiscono “la sostituzione dei ferri delle armature da 12 a 10 millimetri di diametro e la realizzazione delle fondamenta di calcestruzzo più piccole rispetto al progetto originariamente approvato”.

L’intento – secondo l’opposizione – era quello di ottenere un risparmio di 50mila euro sull’importo, 900 mila euro dell’intera opera.

Per l’opposizione sarebbe in atto una palese violazione della normativa anti-sismica; da qui la richiesta dei consiglieri Golini Petrarcone, Salera e Terranova di chiedere il reale stato del cantiere e di inviare il carteggio alla stessa Procura per le varianti in corso d’opera