CASSINO – 01 NOV – Dopo la notizia che non verranno rinnovati i contratti a 532 operai che hanno lavorato in questi mesi all’interno dello stabilimento Fca, con la mediazione di agenzie interinali, arriva il commento di Sara Battisti del Pd.

“Stando a quel che leggiamo dai comunicati dei sindacati dobbiamo assolutamente lanciare l’allarme, i merito ai licenziamenti FCA.

Ricordiamo quando Marchionne ci disse che la Fiat sarebbe rimasta in Italia ed italiana?

Che la grande operazione Chrysler avrebbe comportato più occupazione?

I piani di sviluppo FCA avrebbero portato giovamento soprattutto ai lavoratori italiani?

Non vogliamo pensare sia stato solo un grande imbroglio.

I licenziamenti di massa annunciati sono inaccettabili, che ci sia o meno l’articolo 18.

Chiediamo conto con forza ad FCA delle sue reali intenzioni.

Con i Sindacati e i lavoratori ci batteremo contro la delocalizzazione selvaggia.

Ci stiamo mobilitando affinché il governo nazionale si attivi subito per affrontare la questione promuovendo un tavolo nazionale di confronto e di risoluzione”.