CASSINO – 14 APR – E’ entrato nell’atrio del pronto soccorso del Santa Scolastica di Cassino ed ha iniziato a distrugge qualsiasi cosa gli si parasse davanti. Un episodio avvenuto all’alba di sabato nel reparto d’emergenza, che richiama ancora una volta il problema sicurezza all’interno della struttura. Il protagonista del fatto è un uomo di quarant’anni, del cassinate, bloccato dall’intervento dei carabinieri.

I fatti, come detto, sono accaduti al mattino molto presto, quando fortunatamente erano poche le persone all’interno del pronto soccorso. L’uomo è entrato ed ha iniziato ad urlare frasi sconnesse, senza senso, a cui poi è seguito il danneggiamento. Prese di mira le sedie, i pannelli in cartongesso ed alcune vetrate. Il quarantenne ha divelto i pannelli, lanciato barelle contro le vetrate e spinto le panche dove si trovano le sedute sparpagliandole nell’atrio.

Le poche persone in attesa ed i sanitari colti dal panico si sono rifugiati dove potevano ed hanno allertato le forze dell’ordine. Sul posto i carabinieri del NORM di Cassino. Gli uomini del capitano Mastromanno hanno bloccato, con l’aiuto dei sanitari l’uomo, che poi è stato sedato e ricoverato nel reparto di psichiatria.