CASSINO – 30 APR – Un’enorme quantità di cavi elettrici, oltre che impianti di diffusione audio, megafoni per la precisione. È il carico sequestrato in A1 dalla polizia stradale della sottosezione di Cassino. Durante i servizi di controllo intensificati in questo weekend, per via del ponte del primo maggio, i poliziotti hanno fermato un furgone con a bordo due uomini, entrambi campani. Si sono presentati come elettricisti, ma hanno dato versioni discordanti sulla provenienza di quella merce e sulla destinazione. Troppe incertezze, esitazioni, informazioni sommarie che, uniti al nervosismo dei due, ha portato gli agenti ad approfondire il controllo sul mezzo.

L’intuizione si è rivelata giusta perché, in poco tempo, i poliziotti hanno scoperto che quella merce era oggetto di un furto. Nella notte precedente infatti era stato ripulito un magazzino che si trova ad Itri: la merce proveniva da lì.

Sulla posizione dei due campani in relazione a questo episodio l’autorità giudiziaria ancora non si è espressa. È scattata intanto la denuncia per possesso di arnesi atti allo scasso.

Ed i prodotti ovviamente sono stati restituiti al legittimo proprietario.