Cassino – Lavori di riqualificazione dei marciapiedi

CASSINO – 12 AGO – Continuano i lavori per la riqualificazione dei marciapiedi della città. Nei giorni scorsi gli operai del settore manutenzione del Comune hanno lavorato sulle banchine di via Guglielmo Marconi e Via Giuseppe  Verdi. Dopo ferragosto gli interventi proseguiranno anche in altre arterie della città e delle periferie.

“I lavori sui marciapiedi, – ha dichiarato il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro – la riqualificazione delle aree verdi con il progetto “Adotta un giardino”, gli interventi di manutenzione sulla pista ciclo pedonale del Parco del Gari e quelli per il rifacimento del manto stradale, il posizionamento dei nuovi contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti  sono azioni che hanno come obiettivo quello di riqualificare la città di Cassino, per troppo tempo abbandonata a se stessa e non curata nel modo adeguato.

In questo primo anno di amministrazione abbiamo effettuato migliaia di interventi per quanto concerne la manutenzioni  ma siamo consapevoli che c’è tantissimo altro da fare. Stiamo raccogliendo anche le numerose segnalazioni che ci arrivano dai cittadini e abbiamo intenzione, grazie all’attività di monitoraggio che quotidianamente svolge il consigliere Francesco Evangelista a a stilare un elenco di priorità per risolvere alcune principali criticità a livello manutentivo sia della città che delle zone periferiche. Come dico spesso, nessuna qui ha la bacchetta magica e l’incuria di questi ultimi anni ha fatto si che in molte circostanze non si riesce fare un unico intervento risolutivo. Sono, infatti, necessari giorni delle volte per riuscire a ristabilire la normalità in una determinata zona. Ma non ci scoraggiamo. Abbiamo il compito di sensibilizzare cittadini, aziende e associazioni sull’importanza del decoro urbano, oltre a garantire una maggiore tutela del territorio al fine di offrire ai visitatori e ai cittadini una Cassino sempre più organizzata e accogliente”. Ha concluso il Sindaco Carlo Maria D’Alessandro.