CASSINO – 28 SET – Una dentiera, un maggiolino rosso, scarpe, bottiglie e un ferro da stiro: non è quanto è possibile comprare in un mercatino rionale ma ciò che il Gari ha restituito in mattinata ai volontari che hanno ripulito il letto del fiume nel tratto che attraversa la villa comunale di Cassino.

Le associazioni Assiwama e CassinoAdventure hanno recuperato oggi dal corso d’acqua decine e decine di oggetti e rifiuti  in una giornata dedicata interamente all’ambiente, trascorsa in villa comunale, nel cuore di Cassino. Insieme alla dentiera, il fiume ha restituito tanti altri rifiuti che poco hanno a che fare con la natura: un ferro da stiro, scarpe, vetro, decine di bottiglie di plastica, ed un maggiolino rosso giocattolo.

Le due associazioni armate di rastrello, taglia erba e arnesi da giardinaggio,    hanno organizzato una   giornata che ha visto la mobilitazione di decine di volontari, tra cui molti amministratori, che si sono messi a disposizione per ripulire il fiume e l’area verde della villa cittadina.

Una giornata nata sotto l’insegna dell’hashtag FreePlasticRiver #Cassino che ha voluto offrire  un segnale concreto di azione civica, iniziando proprio da uno dei polmoni verdi della città martire, tra i più frequentati dalla cittadinanza cassinate. La battaglia contro l’utilizzo della plastica  continuerà a Cassino, con altre iniziative volte a ripulire altri luoghi simbolo del territorio con la partecipazione di associazioni, istituzioni e cittadini.