CASTELLI – 08 GEN – Strattonamenti, colpi alla testa ed espressioni verbali spregiative che causavano, nei piccoli, sofferenze, umiliazioni e continui disagi. E’ il quadro emerso dalle indagini effettuate dai carabinieri della compagnia di Velletri (Roma) che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare con sottoposizione agli arresti domiciliari nei confronti di tre insegnanti e di una collaboratrice scolastica, ritenute responsabili di maltrattamenti su bimbi all’asilo. La scuola si trova in una città dei Castelli Romani ed una delle ordinanze è stata eseguita a Formia.

“Nel provvedimento giudiziario notificato questa mattina dai carabinieri della compagnia di Velletri, il giudice per le indagini preliminari, concordando con le richieste del pubblico ministero, descrive un grave quadro indiziario nei confronti delle quattro donne – sottolinea una nota della procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri – ritenute responsabili di condotte di ‘sopraffazione sistematica’ perpetrate nella loro attività lavorativa in danno di minori di età compresa tra i 3 ed i 5 anni”.