La paura che la tragedia potesse ripetersi è stata fondamentale: dopo qualche ora dalla segnalazione, vista la situazione di pericolo imminente, si è passati subito alla fase operativa. Un pino è stato abbattuto domenica sera sulla Casilina, a poche decine di metri dal luogo in cui lunedì scorso c’è stato l’incidente che è costato la vita a due uomini di Arce, proprio a causa di un albero crollato sulla sede stradale.

Sono stati alcuni residenti a chiedere l’intervento dei vigili del fuoco del comando provinciale: avevano notato qualcosa di strano già da sabato sera, quando il fusto del pino si era pericolosamente inclinato verso la carreggiata. Troppo recente il dramma di lunedì 29 ottobre per sottovalutare la cosa.

E quando i vigili del fuoco sono arrivati sul posto hanno constatato che effettivamente quell’arbusto andava abbattuto perché poteva rappresentare un serio pericolo per l’incolumità pubblica.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i forestali, i vigili urbani di Castrocielo, oltre che la protezione civile: è stato indispensabile interrompere il traffico sulla Casilina per circa due ore, il tempo che è stato necessario ai vigili del fuoco per le operazioni di taglio e messa in sicurezza.

Poco dopo le 21 la pianta era stata abbattuta e la strada riaperta.