CECCANO – 26 MAG – Contro la puzza la gente a Ceccano ha deciso di scendere in campo, o meglio lungo le strade.

             Una manifestazione spontanea, organizzata attraverso i social, da parte di gente del posto che non ce la fa più a vivere e a convivere con un nemico invisibile: quello dei cattivi odori che da giorni imperversano in varie zone di Ceccano.

            E mentre le istituzioni cercano di capire come arginare un problema che in città preoccupa e come, mentre del caso è stata interessata anche la Procura di Frosinone, la gente ha deciso di far sentire la propria voce.

            Armati di mascherine sulla bocca e di buona volontà circa 300 persone hanno sfilato per le vie di Ceccano. Da Passo del Cardinale fino a piazza Berardi. Un corteo fatto di bambini, giovani, meno giovani, tutti uniti nello scandire una parola: basta.

            Basta per uno stato di cose che chi vive a Ceccano deve sopportare ormai da tempo. Basta per un’aria che è davvero irrespirabile: basta per una situazione ambientale a Ceccano davvero disastrosa. Alla manifestazione hanno presso parte anche diversi politici dei vari schieramenti.

          Questa – assicurano i cittadini – è la prima di una serie di manifestazioni che mirano a sensibilizzare tutta l’opinione pubblica, ceccanese ma anche dei paesi limitrofi, su un problema che riguarda tutti. La loro speranza è che il numero dei partecipanti, nelle prossime manifestazioni, sia ancor di più in nome della salute.