Ceprano – Danno erariale da 300 mila euro, segnalati tre dirigenti comunali

CEPRANO – 19 OTT – Un danno erariale da 300 mila euro al comune di Ceprano. E’ questa l’ipotesi del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone che ha segnalato alla Corte dei Conti tre dirigenti comunali, relativamente alla gestione del servizio di raccolta rifiuti. Le indagini dei finanzieri, coordinati dalla Procura contabile del Lazio, hanno riguardato il periodo di tempo che va dal 2013 al 2017.

     Secondo le accuse i tre dirigenti, con una volontaria inadempienza contrattuale e attraverso una condotta omissiva, hanno fatto sostenere 283000 euro di spese in più al comune, in relazione all’assunzione di tre operatori ecologici effettuata dalla società che gestisce il servizio. Lo stesso comune, ha pagato 7000 euro di utenze elettriche, idriche e telefoniche relative all’isola ecologica, concessa in uso alla stessa azienda.

     Infine viene contestata la mancata applicazione nei confronti del privato, di penalità contrattuali pari a circa 10 mila euro. Penali che sarebbero dovute essere pagate viste le numerose contestazioni avanzate all’azienda stessa. Gli accertamenti della Finanza sono così sfociati negli inviti a fornire deduzioni nei confronti dei tre dirigenti. In pratica i tre dovranno fornire spiegazioni e possibilmente documenti per ribattere a quanto contestato dall’accusa.

     Dall’inizio dell’anno sono stati già venti gli interventi eseguiti dalla Finanza di Frosinone in tema di spesa pubblica, con la segnalazione di 55 soggetti, accusati di danni erariali per circa due milioni di Euro.