Temperature gelide e ancora altra neve. Quella di venerdì la giornata più fredda di questi primi giorni del 2019. Basti pensare che nella mattinata in tutta la Ciociaria non si è andati oltre i 3 gradi; e nelle zone più alte la temperature sono state bene al di sotto dello 0.

Tutte le aree a ridosso dell’Appennino sono state interessate, a tratti, dalla neve; da nord a sud passando per l’area est: Vico nel Lazio, Collepardo ma anche Donato Valcomino, Campoli Appennino, Settefrati e diverse zone del cassinate.

Venerdì mattina c’è stato nevischio anche in A1 tra Frosinone e San Vittore. Neve, sempre nella mattinata di venerdì, anche sul capoluogo ciociaro. Per una decina di minuti sono venuti giù tanti fiocchi, tuttavia, senza accumularsi al suolo.

Anche in questa occasione, comunque, i disagi non sono mancati sulle strade interessate dalla coltre bianca.

Diversi centimetri di neve tra Vico e Collepardo.  In azione i mezzi spazzaneve per pulire le arterie. Rispetto a giovedì c’è stato meno vento. A Vico nel Lazio,  alle 12 del mattino, la temperatura e’ stata sui -3.

E dalla notte i mezzi spargisale e spazzaneve sono stati al lavoro sulla 509 per Forca D’Scero, sulla strada Statale della Vandra, sulla Sora-Cassino, sulla Strada regionale 666 di Sora.

Ancora una volta dalle forze dell’ordine la raccomandazione a tutti gli utenti è stata quella di prestare la massima attenzione.

Attenzione anche per le prossime ore, almeno fino a sabato, quando le temperature massime, stando ai consueti dati forniti dall’ufficio Meteo della Protezione Civile di Frosinone,  dovrebbe iniziare ad alzarsi anche se le minime rimarranno molto rigide.