CISTERNA – 24 OTT – La Procura di Roma indaga per violenza sessuale e omicidio per la morte di Desirée Mariottini, la ragazza di 16 anni di Cisterna di Latina trovata cadavere in uno stabile abbandonato di Roma, in Via dei Lucani nel quartiere San Lorenzo, nella notte tra giovedì e venerdì scorsi.

L’autopsia ha confermato lo stupro. La ragazzina sarebbe stata violentata da più persone e poi uccisa. Nel suo sangue sono state trovate tracce di droga.

Gli agenti della Squadra Mobile stanno tentando di identificare i frequentatori dello stabile abbandonato a San Lorenzo, quartiere di Roma noto anche per la movida. Intanto ci sarebbero anche testimoni che avrebbero visto: in particolare un ragazzo sengalese avrebbe riferito agli inquirenti  che la 16enne sarebbe stata drogata e violenta mentre lei urlava.

Gli inquirenti stanno ricostruendo le ultime ore di vita della ragazza e chi c’era cone lei in quello stabile occupato a San Lorenzo. La polizia ha ascoltato due extracomunitari e due ragazze.

Sulla vicenda è intervenuto anche il Ministro dell’Interno , Matteo Salvini che,  ai microfoni di Rtl 102.5, ha dichiarato: “Avete visto la ragazzina di 16 anni  uccisa in quel covo a San Lorenzo? Io oggi ci vado, è in centro a Roma: non possono esserci buchi neri”.