Cisterna – Violenze continue dal compagno, per lui divieto di avvicinamento

CISTERNA  – 24 NOV – Non potrà più vedere e comunicare con la compagna. La misura nei confronti di un 53enne di Cisterna è scattata dopo una accurata indagine da parte della polizia.  stata disposta dal Tribunale di Latina. Il Giudice per le Indagini Preliminari di Latina ha disposto nei confronti dell’uomo nato la misura del divieto di avvicinamento e comunicazione con la propria compagna e con la figlia di lei, entrambe residenti a Cori.

Qualche mese fa, proprio la donna ha deciso di cambiare la sua vita, di dire basta alle violenze continue a cui era sottoposta. Ha raccontato agli agenti della Questura di Latina di aver ricevuto non solo calci e pugni ma anche minacce ed insulti continui.

Sono 10 i casi più gravi di violenza fisica refertati in sede di pronto soccorso.

Episodi anche non denunciati ed avvenuti in varie parti di Italia sono stati poi  ricostruiti con la collaborazione delle varie Questure presenti sul territorio. Questo perché la coppia lavorava insieme: sono entrambi camionisti. Pertanto le violenze come accertato dalla polizia sono avvenute ovunque si trovassero. E quando si tornava a casa, la storia non cambiava e spessosso secondo gli inquirenti aggrediva la compagna anche davanti la figlia, instaurando in casa un vero e proprio clima di terore. Ora il 53enne non potrà più contattare la donna, non potrà più cercarla, chiamarla ma soprattutto non potrà più avvicinarsi a lei.