ISOLA DEL LIRI – 10 GIU – La città della cascata candidata del Lazio per le “Città Creative” dell’Unesco.

«Isola del Liri ha tutte le carte in regola per entrare a far parte della rete delle “Città Creative” dell’Unesco: un trampolino di lancio strategico, a livello nazionale e internazionale per un’intera comunità, nel segno della creatività, dell’arte e dello sviluppo economico e sostenibile del territorio. Una candidatura che sosteniamo con convinzione, anche attraverso una mozione che discuteremo mercoledì in Consiglio regionale, perché la cultura è una sfida che vogliamo vincere, con la partecipazione dei cittadini e il supporto delle istituzioni. Isola del Liri come portabandiera della cultura e della creatività del Lazio”.

E’ quanto ha affermato il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mauro Buschini, al termine della riunione con i rappresentanti del territorio della Valle del Liri a sostegno della candidatura della città del frusinate al bando Unesco “Creative Cities Network” nel settore “Media Arts”.

L’incontro si è concluso con la sottoscrizione di un documento di pieno sostegno alla candidatura della città di Isola del Liri da parte dei consiglieri regionali Sara Battisti, Loreto Marcelli e Pasquale Ciacciarelli, e di Massimiliano Quadrini, sindaco di Isola del Liri, Niccolo’ Casinelli, consigliere comunale di Arpino in rappresentanza del sindaco, Antonio Iannetta, sindaco di Belmonte Castello, Danilo Magliocchetti, consigliere comunale di Frosinone, Giovanni Pomponi, vice sindaco di Supino. Il documento sarà inviato dal presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mauro Buschini, al Segretariato generale della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco.

Sostegno alla città della cascata è arrivato anche dalla Provincia di Frosinone con  il presidente Antonio Pompeo che ha sottoscritto l’atto.

La Rete delle “Città Creative” dell’Unesco è stata creata nel 2004 per promuovere la cooperazione tra le città che hanno identificato la creatività come elemento strategico per lo sviluppo urbano sostenibile. Attualmente sono 180 le Città Creative Unesco, appartenenti a 72 Paesi. Nove in Italia: Bologna, nel settore della musica; Fabriano per artigianato e arte popolare; Roma per il cinema; Parma e Alba per la gastronomia; Torino per il design; Milano per la letteratura; Pesaro per la musica; Carrara per artigianato e arte popolare.

Isola del Liri si candida nel settore Media Arts.