COLLEPARDO – 15 NOV – All’improvviso gli assi in legno hanno ceduto: a causa delle intense piogge di questi giorni è crollata una parte del tetto dell’antica foresteria Nobile della Certosa di Trisulti. Si è aperta nella tarda mattinata di venerdì una grande voragine nella parte adiacente alla biblioteca del monastero incastonato tra i monti di Collepardo. Sul posto il sindaco Mauro Bussiglieri per un sopralluogo.

     L’area interessata dal crollo non fa parte di quella data in concessione alla Dignitatis Humanae Institute, ma rientra nelle competenze del Ministero dei Beni Culturali che ha rassicurato: «La direzione generale biblioteche ha avviato gli interventi di somma urgenza per la messa in sicurezza. Il patrimonio librario non ha subito danni».

     Ma proprio su quell’area l’istituto aveva lanciato un allarme lo scorso 25 settembre su cui nessuno è intervenuto. Benjamin Harnwell, il titolare del DHI afferma che per iscritto – era il 26 settembre – aveva dato la propria disponibilità immediata per metterlo in sicurezza, previo sopralluogo e concertazione degli interventi, non avendo – infatti – nemmeno la possibilità di accedere alle parti della Biblioteca. La mia disponibilità al dialogo ed alla collaborazione, però, è rimasta senza risposta».

     Non si può perdere tempo soprattutto in vista del peggioramento delle condizioni meteo. Per questo il ministero ha autorizzato un intervento di somma urgenza – già per sabato mattina – per la messa in sicurezza e il ripristino per evitare nuovi crolli nella secolare abbazia di Trisulti.