Esperia – Omicidio Teoli, trovato un coltello con tracce di sangue

ESPERIA – 13 SETT – L’arma del delitto potrebbe finalmente essere stata individuata: i carabinieri della compagnia di Pontecorvo e del Ris sono tornati ancora una volta nella casa dell’omicidio Teoli, ad Esperia, visto che lunedì era stato conferito l’incarico al reparto investigazioni scientifiche per la ricostruzione della scena del crimine. È stata effettuata in mattinata, concentrando le attenzioni sull’esame del Bpa: consiste nell’analisi delle macchie di sangue rinvenute sul luogo del delitto, dal punto di vista della forma, della dimensione e della distribuzione.

Ci vorranno una novantina di giorni per avere i risultati: gli investigatori della compagnia di Pontecorvo che seguono il caso sperano di ottenere delle importanti risposte agli interrogativi ancora aperti sull’omicidio di Antonio Teoli, una morte per la quale è in carcere il figlio Mario, accusato di aver assassinato il padre al termine di una lite. Ma lui nega.

La notizia più importante però della giornata è che, in un cassetto, è stato trovato un altro coltello, con delle tracce di sangue. Già nelle scorse settimane erano stati trovati e sequestrati altri coltelli, sottoposti ad accertamenti. Ma quelle tracce ematiche lasciano ben sperare gli investigatori.