ESPERIA – 08 MAG – Aveva comprato in un mercato di Napoli uno smartphone, poi risultato rubato, per rivenderlo all’amico.

Ad Esperia i carabinieri della locale Stazione hanno denunciato per ricettazione un 25enne del Niger ed un 23enne del Mali, entrambi incensurati, richiedenti asilo, residenti in un Centro di accoglienza del luogo.

Partendo dalle indagini della Polizia Stradale, avviate a seguito di un furto di uno smartphone ai danni di un 62enne della provincia di Salerno; i carabinieri hanno accertato che il telefono rubato era usato dal 23enne del Mali. E che gli era stato venduto proprio dal 25enne nigeriano.

Dalle indagini è emerso che il 25enne aveva acquistato illegalmente lo smatphone in una “bancarella” di un mercato di Napoli, ad un prezzo ben inferiore a quello di mercato, per poi rivenderlo all’amico per 200 euro. I due extracomunitari sono stati denunciati ed il telefono è stato sequestrato.