FERENTINO – 04 MAG  – E’stato fermato ed arrestato, dopo oltre 20 giorni di ricerche, all’interno di un garage a Ferentino di proprietà della sua fidanzata. Qui un 33enne di Frosinone si era nascosto per sfuggire alla cattura.

Per gli inquirenti è il responsabile di ben 21 furti commessi, alcuni dei quali in concorso con dei complici, dall’inizio di quest’anno in Ciociaria. L’uomo  è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Ferentino  con l’ausilio dei militari  della Compagnia di Anagni e della stazione di Morolo.

I furti contestati sono stati commessi sempre nelle ore notturne e mediante effrazione, ai danni di esercizi commerciali ed abitazioni nei comuni di Ferentino, Morolo, Frosinone, Ceccano ed Alatri.

L’arresto è stato effettuato in esecuzione di un’ordinanza di misura cautelare  emessa dal GIP del Tribunale di Frosinone lo scorso 15 Aprile.

Le indagini erano partite proprio in seguito ai numerosi furti perpetrati tra Ferentino, Morolo e comuni limitrofi.

Tramite testimonianze, riscontri fotografici ed intercettazioni telefoniche, i carabinieri sono risaliti ai presunti responsabili.

Alcuni dei 21 furti contestati al 33enne secondo i carabinieri sono avvenuti con l’ausilio di complici.

Per questo sono state denunciate altre 4 persone sia di Alatri che di Frosinone (di età compresa tra i 30 e i 65 anni) tra le quali la fidanzata 42enne dell’uomo. Secondo i carabinieri i quattro hanno partecipato, in maniera alternata tra loro, ad almeno 6-7 furti in concorso con l’arrestato.

Al 33enne sono stati concessi i domiciliari nella sua abitazione di Frosinone.

04/05/2019GIOVANNIGIULIANI – TELEUNIVERSO