FERENTINO – 25 DIC – Una nuova storia di violenza in famiglia arriva da Ferentino.
Il giorno della vigilia di Natale un uomo di 48 anni è stato ar-restato dai carabinieri dovrà rispondere del reato di maltrat-tamenti in famiglia ed estorsione continuata. Le vittime sono i suoi genitori, costretti secondo i militari a subire aggressioni verbali e fisiche da anni.
Secondo la ricostruzione dei carabinieri, domenica pomeriggio è scoppiata l’ennesima lite: il 48enne ha chiesto al padre del de-naro per giocare al videopoker, il padre si è rifiutato e l’uomo ha cominciato a colpirlo con un bastone ripetutamente.
A causa delle ferite riportate alla testa ed al braccio sini-stro, è stato costretto ad andare in ospedale e la moglie ha chiamato i carabinieri.
I militari hanno scoperto che il 48enne da diversi mesi costrin-geva i genitori a dargli del denaro allo scopo di soddisfare la propria dipendenza da gioco.
Per il ferentinate si sono aperte le porte del carcere: è assi-stito dall’Avvocato Ceccani.