La movida formiana è stata al centro dei controlli della polizia negli ultimi giorni, che andranno avanti per tutta la settimana. L’attenzione è sempre alta, ma in questo ultimo weekend è stato chiesto anche il supporto del reparto prevenzione crimine Lazio: servizi di pattugliamento e prevenzione potenziati nelle zone del divertimento notturno ma anche in quelle periferiche della città.

Lungo le arterie stradali più importanti sono stati istituiti 12 posti di controllo e quasi 150 persone sono state identificate: elevati 27 verbali al codice della strada per varie inosservanze ed in particolare per l’utilizzo del telefonino alla guida e per il mancato uso di cinture di sicurezza.

Locali pubblici, specie quelli notoriamente frequentati da pregiudicati e spacciatori, sono stati ispezionati e diversi clienti sono stati identificati. Controlli anche sulle persone sottoposte agli arresti domiciliari.

Durante i controlli, è stato chiesto l’intervento della polizia anche nei pressi di una fermata degli autobus. Tre giovani formiani pretendevano di salire sul pullman senza pagare il biglietto e minacciando l’autista. Hanno anche inveito contro gli agenti intervenuti e sono stati quindi denunciati per resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio.