Frosinone – Abbassamento della portata a Canneto, Acea: “Siccità eccezionale”

FROSINONE – 12 AGO – L’aggravarsi della crisi idrica sta avendo un impatto sempre più rilevante sulla provincia di Frosinone, raggiungendo livelli eccezionali. A dirlo è il gestore, Acea Ato 5 che sottolinea come ormai da settimane si stiano adottando interventi urgenti e straordinari al fine di ottimizzare la distribuzione dell’acqua e creare meno problemi possibili alla cittadinanza.

            La sorgente che più sta facendo registrare un abbassamento della portata è quella della Madonna di Canneto che alimenta uno degli acquedotti più importanti della Ciociaria: l’Asta Aurunci. Nell’ultima settimana la disponibilità è scesa di 15 litri al secondo, un fatto questo che unito al deficit di altre fonti, sta creando una situazione davvero difficile in tutto il territorio.

          Il gestore, per questo motivo, ha scritto ai comuni interessati per metterli a conoscenza della situazione ed informarli che se la situazione dovesse continuare, si dovranno mettere in atto soluzioni idonee. E le uniche soluzioni possibili sono le turnazioni, diverse rispetto a quelle già in atto. Le lettere sono arrivate ai comuni della fascia sud est e sud ovest della provincia ciociara, in totale ventinove città, più l’Abbazia di Montecassino. In alcuni comuni le turnazioni già ci sono, ma se la portata dovesse abbassarsi ancora, queste verranno estese anche ad altre zone. Nella nota inviata ai sindaci è anche presente un piano di massima, con la raccomandazione di sensibilizzare i cittadini a razionalizzare l’acqua stessa.