FROSINONE – 19 GEN – Un’ aggressione in piena regola, con una violenza inaudita, ai danni di una sua connazionale lungo i vicoli del centro storico di Frosinone.

Un 27enne di origini nigeriane è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Frosinone, diretti dal maggiore Antonio Di Cristofaro, in flagranza di reato. La vittima ha 31 anni.

L’uomo è stato fermato dopo essere stato inseguito a piedi; raggiunto e bloccato dai militari, nei loro confronti ha cercato di opporre resistenza, cercando ripetutamente di divincolarsi per fuggire. Il 27enne è accusato di lesioni personali gravi e resistenza a pubblico ufficiale.

La vittima e l’aggressore, dopo i fatti, sono entrambi stati trasportati dal 118 presso il pronto soccorso dell’ospedale Spaziani.

Il 27enne è stato medicato e dimesso con 8 giorni di prognosi mentre la donna è stata ricoverata per ulteriori accertamenti con una prognosi iniziale di 40 giorni.

Il 27enne arrestato è titolare di un permesso per richiedenti asilo ed ospite presso una cooperativa di Frosinone, mentre la donna aveva presentato richiesta per l’asilo.

Le indagini dei militari mirano ad appurare cosa ci sia alla base dell’aggressione.