FROSINONE  – 16 AGO – In periodi come questi dove sempre più spesso vengono alla luce rati ambientali commessi sul territorio ciociaro, deve essere considerato un riconoscimento prestigioso per il lavoro svolto sul campo.

Stiamo parlando del premio nazionale “Ambiente e Legalità”, assegnato da Legambiente al Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (N.I.P.A.A.F.) del Gruppo Carabinieri Forestale di Frosinone

Il premio è stato consegnato nell’ambito della manifestazione nazionale FestAmbiente organizzato da Legambiente all’interno del Parco naturale della Maremma in località Rispescia (GR), avente ad oggetto le tematiche ambientali.

Il riconoscimento, assegnato per le rilevanti attività svolte sul territorio della provincia di Frosinone a difesa dell’ambiente, con particolare riguardo alle recenti operazioni legati all’indagine “Urban Waste”, è stato consegnato dal giornalista impegnato in reportage sulla camorra Sandro RUOTOLO al Magg.Vitantonio MASI, Comandante del N.I.P.A.A.F. di Frosinone.

Presenti alla cerimonia anche il fondatore di “Libera” Don Luigi CIOTTI e il presidente nazionale di Legambiente Stefano CIAFANI.

Il premio rappresenta un riconoscimento per tutto il personale del Nucleo impegnato nella lotta agli ecoreati che attanagliano il territorio della provincia di Frosinone.