FROSINONE – 28 MAG – Prima un pacemaker impiantato su un paziente di 102 anni, ora il primo intervento in assoluto di “craniotomia” in Ciociaria. Accade, ancora una volta, all’ospedale “Spaziani” di Frosinone.

Un paziente di 69 anni, infatti, è stato operato nel nuovo reparto di Neurochirurgia dal Dottor Giancarlo D’Andrea, coadiuvato dalla dottoressa Biagia La Pira.

Nella storia della Asl di Frosinone, dunque, è stato questo il primo intervento in assoluto effettuato con la procedura chirurgica di “Craniotomia”. Una procedura che consente l’accesso all’interno del cranio per poter curare le malattie di interesse neurochirurgico.

L’intervento è stato eseguito in anestesia generale e  ha visto l’asportazione di formazioni di tessuti e non vi è stata alcuna complicazione.

Il primo decorso post operatorio – fanno sapere dalla Asl –  è avvenuto nella Unità di Terapia Neurovascolare  diretta dal Dott. Maurizio Plocco mentre la degenza post operatoria, prevista in una settimana  si svolgerà,  sempre allo  “Spaziani”, sotto l’osservazione dell’Area Testa Collo del Dipartimento Ospedaliero.

La Asl ha voluto rimarcare l’importanza di questo tipo di intervento sul territorio e l’estrema importanza di un reparto di neurochirurgia: anche perché fino ad ora per questo tipo di operazioni si doveva andare fuori provincia, spesso e volentieri verso Roma o anche più lontano.

Per questi motivi il primo intervento di craniotomia in provincia di Frosinone viene salutato dall’azienda sanitaria locale come una bella e concreta risposta alle esigenze dei cittadini del territorio.