FROSINONE – 09 OTT  – Assicurare una assidua presenza per contrastare ogni genere di reato. E’ l’opera quotidiana messa in campo dagli agenti della squadra volante della Questura di Frosinone coordinati dal Dott. Flavio Genovesi. L’intensa attività di controllo ha portato alla denuncia di 5 persone. Le prime denunce sono scattate nella mattinata di martedì nei confronti di due gambiani rispettivamente di 23 e 25 anni. A richiedere l’intervento degli agenti è stato un responsabile Cotral: gli stranieri trovati sull’autobus senza biglietto non volevano mostrare i documenti. Alla vista della polizia hanno continuato a rifiutarsi, dichiarando addirittura una falsa identità.  I due sono stati portati in Questura ed accertata la vera identità sono stati denunciati. Due giovani di Ceccano sono stati invece denunciati per lesioni. I fatti risalgono a qualche settimana fa, secondo la polizia i due, entrambi di 25 anni all’uscita di un locale hanno aggredito un coetaneo. Visionate le telecamere di videosorveglianza ed ascoltati i testimoni, gli agenti sono riusciti a risalire ai due giovani ceccanesi ed a denunciarli. Un monitoraggio continuo da parte delle volanti resta quello nei confronti delle persone sottoposte ai domiciliari o a sorveglianza speciale. Per le strade della città, un equipaggio ha sorpreso un 48enne che invece doveva essere in casa, a scontare la pena come disposto dal giudice. L’uomo è stato denunciato per evasione.