FROSINONE – 25 DIC – Dopo 23 anni dalla realizzazione ad opera del collettivo “Giovani per la città”, gli storici murales di via Ciamarra a Frosinone, dedicati al genio di Carlo Ludovico Bragaglia, regista, sceneggiatore fotografo del capoluogo, sono tornati a nuova vita.

Resi praticamente irriconoscibili dall’incessante azione degli agenti atmosferici, i murales sono divenuti oggetto di un piano di restyling da parte dell’amministrazione Ottaviani. Il comune ha coinvolto le ragazze ed i ragazzi del Liceo Artistico per l’intervento di restauro e riqualificazione.

«L’obiettivo del progetto – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – era quello di riportare in vita gli antichi disegni con le identiche caratteristiche e linee progettuali.» Il restyling è stato fortemente voluto per non perdere quello che lo stesso sindaco ha definito «un importante patrimonio identitario».

Il materiale da cui sono nati i murales – nel quale appare anche la corrispondenza in cui il grande fotografo, regista e sceneggiatore scomparso a Roma nel 1998 ringraziava l’associazione per la dedica apposta all’opera di via Ciamarra – potrebbe diventare in futuro, molto probabilmente, oggetto di una mostra.