FROSINONE – 22 MAG – Le indagini sono partite subito dopo l’omicidio di Emanuele Morganti avvenuto in piazza regina Margherita ad Alatri la notte tra il 24 ed il 25 marzo del 2017.

Approfondendo il contesto sociale in cui era maturato quel  delitto gli inquirenti sono arrivati ad ipotizzare la presenza, proprio ad Alatri, di gente dedita allo spaccio di droga.

Squadra Mobile della Questura, Carabinieri del Nucleo Investigativo, con il supporto dei militari della Compagnia di Alatri, hanno cosi avviato un’attiva che ha portato ad eseguire, in totale, 16 ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del Tribunale di Frosinone, su richiesta dei sostituti procuratori Adolfo Coletta e Vittorio Misiti.

Nello specifico gli inquirenti ipotizzano l’esistenza di un gruppo criminale, composto da soggetti sia del posto sia marocchini, che hanno organizzato un sistema di approvvigionamento, detenzione e spaccio di cocaina ed hashish tra Alatri, Frosinone  e Sora, con basi logistiche  per l’occultamento e punti di spaccio al dettaglio,  individuati  in abitazioni rurali, ma anche in bar e agriturismi, con il rifornimento di droga che avveniva tramite pregiudicati del luogo legati a soggetti di origine marocchina.

L’attività del gruppo – sostengono  gli inquirenti –  era particolarmente redditizia e fiorente: nel corso delle indagini sono stati arrestati, in flagranza di reato, 12 soggetti e sequestrati 11 kg di hashish e numerose dosi di cocaina e marijuana cedute nella commercializzazione al minuto. Sono stati, inoltre, rintracciati e catturati due latitanti, di origine marocchina.

Il provvedimento di queste ore comprende anche la misura cautelare del divieto di dimora in tutti i Comuni della Provincia di Frosinone nei confronti di quattro cittadini albanesi, che con la complicità e appoggio di un italiano (anche lui colpito dal provvedimento) – dicono gli inquirenti –  si erano resi protagonisti di una serie di furti di auto e in abitazioni della zona. circostanze queste ultime emerse nell’ambito delle indagini sullo spaccio di droga.