FROSINONE – 03 MAG –  Non solo peluche, bambole e poster: nella camerette delle bimbe, la mamma nascondeva la droga che, secondo le accuse degli agenti della questura di Frosinone, era pronta a finire nel mercato dello spaccio ciociaro. Il blitz antidroga in una palazzina della parte bassa di Frosinone ha portato alla denuncia di una madre, 40enne, che deve rispondere dell’accusa di spaccio.

  In casa   oltre alla droga gli agenti delle volanti hanno trovato anche bilancini di precisione e materiale che – secondo le accuse – veniva usato per confezionare le dosi pronte allo spaccio.

Ma i controlli delle volanti della questura non si sono fermate tra le mura dell’abitazione della donna che divide col marito, attualmente agli arresti domiciliari.  Nel telaio dell’ascensore della palazzina  la polizia ha scovato due pistole e un libretto degli assegni. Nascosti poi in vari punti dello stabile sono saltati fuori altri bilancini di precisione.  Le indagini degli agenti della questura proseguono serrate per arrivare   ai proprietari delle armi.