FROSINONE – 13 GIU – L’emergenza cinghiali non conosce tregua. Ogni giorno in ciociaria arrivano segnalazioni di avvistamento di questi animali sia nelle campagne che nei centri abitati. Dopo l’iniziativa di Roma, Coldiretti scende sui territori provinciali per trovare in piena condivisione con gli enti locali, una soluzione per contrastare l’emergenza.

 Venerdì 16 giugno alle 9.30 al palazzo della Provincia di Frosinone, sindaci e assessori dei 91 comuni ciociari si confronteranno con l’assessore regionale all’agricoltura, Carlo Hausmann e con il direttore regionale della Coldiretti, Aldo Mattia sugli strumenti da mettere in campo per contenere l’emergenza, a partire dalle ordinanze per l’allontanamento, la cattura e abbattimento dei cinghiali, che alcuni sindaci hanno già firmato.

Ad aprire l’assemblea saranno il presidente della Provincia, Antonio Pompeo e il presidente della Coldiretti di Frosinone, Vinicio Savone. “La Provincia intesa come ente che rappresenta l’intero territorio è la sede più adatta per affrontare e cercare di risolvere una problematica che riguarda quasi tutti i nostri comuni come è appunto l’emergenza cinghiali – spiega il presidente Antonio Pompeo.

“Mi aspetto una risposta corale che certamente arriverà. Venerdì, insieme ai sindaci, daremo una prima risposta ai tanti cittadini che ogni giorno – ha detto Pietro Greco, direttore della Coldiretti di Frosinone – chiamano i nostri uffici per denunciare le devastazioni di piantagioni e colture, con gravi perdite per le aziende agricole”.