LAZIO – 26 GIU – Se il caldo di questi giorni sembra insopportabile, allora bisogna mettersi l’anima in pace che il peggio deve ancora venire.

            Siamo di fronte ad un giugno record visto che le temperature previste fino a venerdì non si registravano da oltre 100 anni. Un caldo africano che sta colpendo l’intera penisola, tra cui Frosinone e Latina.

                        Tanti, infatti, sono le città contrassegnate con il bollino rosso nel bollettino sulle ondate di calore del Ministero della Salute, che indica il massimo livello di rischio per tutta la popolazione, non solo quindi le fasce della popolazione fragili.

            Giovedì in particolare sarà una giornata da bollino rosso in 6 città italiane, tra cui Roma e Rieti mentre venerdì il numero sale a 16, e tra queste ci sono anche Frosinone, Latina e Viterbo. A Latina la colonnina di mercurio toccherà i 39 gradi, 37 a Frosinone.

            Il ministero della Salute consiglia di evitare l’esposizione diretta al sole tra le 11 e le 18, fascia oraria in cui suggerisce anche di non svolgere attività fisica intensa all’aria aperta. Tra le altre indicazioni: bere liquidi, seguire un’alimentazione leggera, fare attenzione alla corretta conservazione dei farmaci ed utilizzare correttamente il condizionatore.