FROSINONE -24 GIU –  «Basta con gli impianti ad alto impatto ambientale impattanti sul territorio». Lo dice il presidente della provincia, Antonio Pompeo, a margine di quanto accaduto domenica a Frosinone.

Il presidente dell’Ente di piazza Gramsci propone, da subito, un tavolo sullo sviluppo sostenibile con Regione e Ministero”

In relazione all’incendio della Mecoris la Provincia di Frosinone sta vigilando sul titolo e sulle autorizzazioni relative all’azienda, in attesa di comunicazioni ufficiali da parte delle autorità competenti ed inquirenti, al fine di valutare le eventuali azioni da intraprendere.

Il consigliere con delega all’ambiente Vincenzo Savo, unitamente alla Polizia provinciale, si è recato sul luogo dell’incendio per rendersi conto della situazione.

Pompeo in queste ore ha chiesto ufficialmente al Ministero dell’Ambiente e alla Regione Lazio di attivare un tavolo per riscrivere insieme le regole per consentire al nostro territorio di avviare uno sviluppo sostenibile.

Non si può andare avanti – osserva Pompeo – con impianti impattanti in un territorio già martoriato e con leggi poco chiare che non garantiscono né la salute dei cittadini, né le esigenze delle imprese.

Per il presidente della provincia è ora di aprire una pagina realmente nuova per questa provincia sulle politiche ambientali e industriali e l’incendio di domenica a Frosinone dimostra quanto è urgente farlo.