FROSINONE – 08 AGO – Il prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli ha messo in stand by l’ordinanza adottata nelle ore scorse dal sindaco Nicola Ottaviani per contrastare la prostituzione sull’asse attrezzato. La decisione è stata presa per consentire a tutti i Comuni dell’area di mettere a punto un provvedimento analogo. Entrerà in vigore in maniera simultanea il 10 agosto. In questo modo, le forze dell’ordine potranno intervenire sull’intera strada. Il timore del prefetto era che la prostitute ed i clienti si attenessero all’ordinanza Ottaviani ma poi si spostassero di qualche metro, sul territorio di un altro Comune. In mattinata il prefetto aveva considerato ‘nulla e priva di efficacia’ l’ordinanza. Ma dal Comune ritenevano di avere rispettato tutte le procedure. Il Palazzo di Governo però ha fatto notare l’opportunità di un provvedimento complessivo, al fine di dare piena attuazione a quanto stabilito il mese scorso dal Comitato per l’ordine e la Sicurezza Pubblica.