Frosinone – Picchia la moglie davanti ai figli, denunciato 50enne. Lei ed i piccoli in casa protetta.

FROSINONE – 13 FEB – Ha avuto il coraggio di dire basta, e di denunciare quello che gli inquirenti ritengono essere il suo aguzzino, per proteggere se stessa ed i suoi figli piccoli.

            La vittima dell’ennesima vicenda di maltrattamenti tra le mura domestiche è una donna di 25 anni marocchina. Vive a Frosinone: il marito, un 50enne, anche lui originario del Marocco, è stato denunciato.

            E’ stata la stessa ragazza a chiamare il 113 per  chiedere aiuto dopo l’ennesimo episodio. Gli agenti della Squadra Volante,giunti sul posto, hanno trovato la donna con i suoi due figli di 4 e 7 anni, impauriti per quanto accaduto poco prima.

            La 25enne non parla la lingua italiano: così i poliziotti hanno deciso di portarla in Questura con i bambini al seguito e farla assistere da un interprete per capire tutti i dettagli della vicenda.

            La donna ha raccontato agli agenti tutti i maltrattamenti subiti da 8 anni a questa parte: calci, pugni, insulti, addirittura minacce di morte, il tutto anche davanti ai figli.

            La donna inoltre ha mostrato alla polizia i segni di violenza che ha su varie parti del corpo. La straniera ed i suoi figli sono stati immediatamente trasferiti in una struttura protetta, lontano dall’uomo e mettendo così la parola fine all’incubo durato 8 anni.

            Per l’uomo è scatta la denuncia, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce.