FROSINONE – 26 GIU – Quello che era stato ribattezzato lo scippatore della Panda azzurra è stato arrestato. Lo hanno preso gli agenti della Squadra Volante della Questura di Frosinone, diretti dal dottor Flavio Genovesi.

L’uomo, 35 anni, è ritenuto il responsabile di una serie di furti con strappo commessi nella parte bassa del capoluogo ciociaro.

Il presunto scippatore agiva sempre con lo stesso metodo: a bordo di una Fiat Panda azzurra, tra le 21 e le 23, attendeva che la vittima prescelta percorresse via Aldo Moro o le strade vicine: approfittando di un momento di distrazione della stessa, che magari stava salendo nella propria auto, le si avvicinava e le stappava la borsetta. Le sue vittime erano donne, sia giovani sia meno giovani.

Sulle tracce del 35enne, e di quella Panda azzurra, da tempo c’erano sia polizia sia carabinieri. Gli è stato fatale l’ultimo colpo. Lunedì sera tra Via Aldo Moro e Via San Giuseppe, l’uomo della Panda azzurra e’ tornato ad agire ancora. Ha scippato un’altra donna, una 68enne, e poi si è dileguato.

La stessa vittima ha lanciato l’allarme. Una volta ascoltata la sua testimonianza, gli agenti delle Volanti sono andati direttamente a casa dell’uomo e lo hanno arrestato. Nella Panda hanno trovato anche la refurtiva. Il 35enne, disoccupato, che risiede nella parte alta di Frosinone, qualche mese fa era stato denunciato per lo stesso reato dagli agenti di Polizia.